Crea sito

San Michele

L’edificio è di epoca romanica, la facciata ha un  ornamento in stile tardo gotico, realizzato in pietra grigia, marmo rosso (proveniente certamente dalle vicine cave di Sasso Rosso). La sua costruzione fu terminata nel 1403 come è ricordato in una lapide collocata all’ interno. Sulla porta principale sono visibili delle figure che potrebbero rappresentare i quattro evangelisti ma possono altresì identificarsi con i simboli etruschi : oca, grifone, croce e furia.

Nella chiesa si conserva una preziosa tavola  dipinta raffigurante la “Madonna col Bambino” di Giuliano di Simone da Lucca del 1389. Inoltre troviamo un ciborio in marmo attribuito alla scuola di Matteo Civitali e a lato dell’altare maggiore un crocifisso ligneo che sembra provenire dalla distrutta cappella di San Cristoforo in Verrucchia, un piccolo castello nelle vicinanze di Castigione. Fu portato qui, si pensa insieme ad altre opere, dopo la distruzione della piccola fortificazione avvenuta  nel 1371.

Dal 2014 è possibile visitare un Deposito Museale di Arte Sacra, allestito all'interno dell'Oratorio del Santissimo Sacramento e Santa Croce. Contiene icone, addobbi, strumenti ecclesiastici che hanno caratterizzato la fede del borgo di Castiglione negli utlimi secoli.

 

  • Deposito Museale di San Michele
  • Deposito Museale di San Michele
  • Deposito Museale di San Michele
  • Torrione di San Michele
  • Madonna col Bambino
 ESCAPE='HTML'

The present structure dates back to the thirteenth century, situated inside the renaissance town wall near the tower of Saint Michele holding the belfry. It is one of the holdest religious buildings of the village, presumably longobard in its plannings, as also attested by the dedication to the warrior-saint dear to the people.The exterior is covered whit red-and white marble fillets, coming from the nearby pits of Sassorosso, remodelled in gothic style early in the fifteenth century. The interior still preserves some baroque wooden altars and important works such as a Madonna whith the Child by Lucca’s painter Giuliano di Simone and a thirteenth-century wooden crucifix which, according to the tradition, comes from the church of the small castle of Verucchia destroyed in the second half of the fourteenth century. From 2014 you can visit a small Museum of Sacred Art, housed in the Oratory of the Blessed Sacrament and Holy Cross. Contains icons, ecclesiastical decorations and tools.